Archivi

domenica al cinema

quando: domenica 12 Giugno 2022
dove: Centro St. Karli, Spitalstrasse 93
Cinema

Il quarto e ultimo film della rassegna dedicata a Ugo Tognazzi è un altro famoso adattamento cinematografico di un libro di Piero Chiara: La stanza del Vescovo, diretto da Dino Risi nel 1976. Il film fu  presentato fuori concorso al Festival di Cannes del 1977 e nello stesso anno vinse il David di Donatello per la migliore sceneggiatura. Ugo Tognazzi è perfetto in uno dei personali più ignobili della sua carriera, Ornella Muti è bellissima, seducente... e questo basta.

Marco Maffei, un giovanotto che trascorre il tempo navigando senza meta sul Lago Maggiore con la sua barca a vela, viene avvicinato dallo stravagante Temistocle Mario Orimbelli che lo invita nella propria villa dove gli presenta la moglie Cleofe e la cognata Matilde, presunta vedova, poiché suo marito è disperso in Abissinia. Marco, che ha diverse amichette come Charlotte, Germaine e Landina, fa qualche gita con l'invadente Orimbelli...

omaggio a Ugo Tognazzi: ciclo cinematografico 2022

quando: domenica 23 Gennaio 2022
dove: Pfarreisaal St. Karl, Spitalstrasse 93, Lucerna
Cinema

vi presentiamo il primo film della rassegna dedicata all'indimenticabile Ugo Tognazzi, di cui ricorre il centenario dalla nascita: Il federale, diretto nel 1961 da Luciano Salce

Per Tognazzi questo film fu la grande occasione per cimentarsi finalmente in un ruolo drammatico. Le sue grandi qualità di attore sono ben dosate nel film grazie anche alla regia di Salce, che ne trae un’interpretazione calibrata, mai fuori dalle righe e ricca di sfumature. L’Italia dipinta è quella della fine della guerra; un’Italia messa alla berlina per il suo cieco credo fascista, descritta in modo non superficiale e con intelligenza. Con questo film Tognazzi si guadagnò a buon diritto un posto nell'olimpo della commedia all'italiana insieme a Sordi, Manfredi, Mastroianni e Gassman.

Segnatevi anche gli altri tre appuntamenti: trovate il programma completo qui.

cinema italiano

da domenica 17 Ottobre 2021
a domenica 12 Dicembre 2021
dove: stattkinokino Luzern
Cinema

ritorna come ogni anno il ciclo "cinema italiano" in collaborazione con lo stattkino di Lucerna e cinélibre. Quattro film italiani non ancora programmati in Svizzera.Trovate le date e l'orario (sempre alle 18 di Domenica) nella foto. Ogni film sarà preceduto da une breve presentazione critica.
Come sempre i nostri soci hanno un forte sconto sul biglietto (5 Franchi anziché 13)

padrenostro

quando: lunedì 28 Giugno 2021
dove: stattkino Luzern
Cinema

Ultimo appuntamento con il cinema italiano prima dell'estate: allo stattkino di Lucerna vi presenteremo il film padrenostro di Claudio Noce. Ingresso ridotto per i soci della Dante Alighieri Lucerna: solo 5 Franchi.
<span data-mce-type="bookmark" style="display: inline-block; width: 0px; overflow: hidden; line-height: 0;" class="mce_SELRES_start"></span><span data-mce-type="bookmark" style="display: inline-block; width: 0px; overflow: hidden; line-height: 0;" class="mce_SELRES_start"></span>
«Una pagina rincorre il romanzo familiare, la successiva si perde nella favola di quello di formazione», afferma Claudio Noce a proposito del suo Padrenostro. Attraverso Valerio (Mattia Garaci, credibile e bravo) il regista romano quarantaseienne torna con originalità e coraggio narrativo alla memoria lontana nel tempo, ma ancora tanto vicina nel dolore, dell' attentato subito dal padre - il vicequestore Alfonso Noce - da parte dei Nuclei Armati Proletari. Era il 1976. Il regista aveva due anni...
(Roberto Escobar, Il sole-24 ore)

cinema italiano

quando: domenica 16 Maggio 2021
dove: stattkino Luzern
Cinema

Il ciclo cinema italiano, organizzato in collaborazione con lo stattkino di Lucerna, Cinélibre e con Made in Italy (Roma) si conclude Domenica 16 Maggio con il colpo del cane di Fulvio Risuleo.

Il film parte da una vicenda bizzarra che pone al centro Ugo, l'elegante bulldog francese di una ricca signora, e si dirama poi attraverso diversi punti di vista: quello di Rana e Marti, due giovani ragazze pronte ogni volta a reinventarsi per riuscire a pagare l'affitto mensile, e quello di Orazio, che a un primo sguardo sembra presentarsi come l'antagonista della vicenda. Liberatosi rapidamente dal velo delle apparenze iniziali, il film si rivela tuttavia molto diverso da quel che sembra: Il colpo del cane è un'opera che si regge interamente su un intreccio che, avvicinando percorsi di personaggi apparentemente lontani fra di loro, trova nel loro improbabile avvicendarsi un'atmosfera di spiazzamento e sospensione (Lea Pedri Stocco, Filmidee) 
<span data-mce-type="bookmark" style="display: inline-block; width: 0px; overflow: hidden; line-height: 0;" class="mce_SELRES_start"></span>&lt;span data-mce-type="bookmark" style="display: inline-block; width: 0px; overflow: hidden; line-height: 0;" class="mce_SELRES_start"&gt;&lt;/span&gt;&lt;span data-mce-type="bookmark" style="display: inline-block; width: 0px; overflow: hidden; line-height: 0;" class="mce_SELRES_start"&gt;&lt;/span&gt;Come sempre, i soci della Dante Alighieri di Lucerna possono acquistare un biglietto (o due, se iscritti come coniugi) al prezzo speciale di 5.-

cinema italiano

quando: domenica 29 Novembre 2020
dove: stattkino Luzern
Cinema

Il ciclo cinema italiano, organizzato in collaborazione con lo stattkino di Lucerna, Cinélibre e con Made in Italy (Roma) inizia Domenica 29 Novembre con Bangla, opera prima di Phaim Bhuiyan.
Phaim, giovane musulmano di origini bengalesi nato in Italia, vive con la sua famiglia a Torpignattara, quartiere multietnico di Roma, lavora come steward in un museo e suona in un gruppo. È proprio in occasione di un concerto che incontra Asia, suo esatto opposto: istinto puro, nessuna regola. Tra i due l'attrazione scatta immediata e Phaim dovrà capire come conciliare il suo amore per la ragazza con la più inviolabile delle regole dell'Islam: la castità prima del matrimonio.<span data-mce-type="bookmark" style="display: inline-block; width: 0px; overflow: hidden; line-height: 0;" class="mce_SELRES_start"></span><span data-mce-type="bookmark" style="display: inline-block; width: 0px; overflow: hidden; line-height: 0;" class="mce_SELRES_start"></span>Come sempre, i soci della Dante Alighieri di Lucerna possono acquistare un biglietto (o due, se iscritti come coniugi) al prezzo speciale di 5.-

Cesare deve morire

quando: domenica 20 Settembre 2020
dove: der MaiHof, Weggismattstrasse 9, Lucerna
Cinema

Il nostro ciclo cinematografico chiude in bellezza con "Cesare deve morire" dei fratelli Taviani, in cui il Giulio Cesare di Shakespeare è messo in scena dai detenuti di Rebibbia.  Orso d'Oro al festival di Berlino del 2012.Presentazione a cura di Leonardo Manfriani e discussione dopo il film.

domenica al cinema!

quando: domenica 6 Settembre 2020
dove: der MaiHof, Weggismattstrasse 9, Lucerna
Cinema

Dopo la pausa forzata riprende finalmente il ciclo "lo schermo d'oro" con il bellissimo film di Ermanno Olmi "la leggenda del santo bevitore" tratto dall'omonimo racconto di Philip Roth e con un magnifico Rutger Hauer.  Leone d'Oro a Venezia nel 1988.  Presentazione a cura di Flavia Pelosi e discussione dopo il film.

cinema: la scuola del bello

da domenica 26 Aprile 2020
a domenica 24 Maggio 2020
dove: sulla rete internet
Cinema

Sono felice di annunciare un'iniziativa dell'Associazione Montarsolo, con cui abbiamo collaborato l'anno scorso in occasione della nostra festa del 40° anniversario.
Si tratta di una rassegna cinematografica sulla grande arte italiana intitolata AMITALIA 2020: la scuola del bello in Svizzera.

Ogni domenica dal 26 aprile al 24 maggio sarà possibile assistere alla proiezione virtuale di cinque film d’arte, alcuni dei quali visibili per la prima volta in Svizzera.

La Dante Alighieri di Lucerna e quella del Vallese hanno deciso di sostenere finanziariamente questa bella iniziativa. La visione dei film è gratuita per tutti in Svizzera iscrivendosi sulla pagina https://www.amitalia.eu/sign-up/.

I film sono visibili dalle 18:30 fino a mezzanotte e mezza, solo la domenica.

il traditore

da venerdì 21 Febbraio 2020
a sabato 29 Febbraio 2020
dove: stattkino
Cinema

Peter Leimgruber, direttore dello Stattkino di Lucerna, ci segnala la proiezione de il traditore, vincitore di sette Nastri d'Argento nel 2019 (miglior film, miglior regista , migliore sceneggiatura , miglior attore protagonista ,miglior attore non protagonista , miglior montaggio, miglior colonna sonora). Trovate orari e date delle proiezioni qui.
<span data-mce-type="bookmark" style="display: inline-block; width: 0px; overflow: hidden; line-height: 0;" class="mce_SELRES_start"></span><span data-mce-type="bookmark" style="display: inline-block; width: 0px; overflow: hidden; line-height: 0;" class="mce_SELRES_start"></span>
Marco Bellocchio prende Tommaso Buscetta e ne fa un personaggio tragico shakespeariano, una figura fatta di ombre e drammi che racconta con stile lineare e cronachistico. Nelle pieghe del racconto e nei chiaroscuri del personaggio, il regista piazza i suoi tocchi più personali, elevando così il film. Ottimo il cast: Favino, certo, ma anche Fabrizio Ferracane e tutti i comprimari, con scene come quella del confronto al maxiprocesso tra Buscetta e Calò davvero superlative. (Federico Gironi, comingsoon.it)

Ingresso ridotto per le nostre socie e soci (10 Franchi) per la proiezione di Domenica 23 Febbraio alle 17.